Lodi, barista si suicida nel proprio bar: temeva un nuovo lockdown





A trovarlo sono stati i suoi clienti, incuriositi dalla serranda aperta a metà hanno deciso di entrare, li la macabra scoperta del corpo riverso sul pavimento. L’imprenditore avrebbe potuto compiere il gesto estremo impaurito da un nuovo lockdown e le conseguenze economiche che si sarebbero riversate sull’attività.


Il bar era aperto da sei mesi subito dopo la prima ondata del coronavirus, sono in atto le indagini per constatare l’effettiva causa del decesso.

Commenta tramite Facebook

Lascia una risposta