Si suicida giovane truffato da un finto corso per Operatore socio sanitario





La truffa e il dramma. Un giovane disoccupato calabrese – da anni senza lavoro – si è tolto la vita, dopo aver scoperto di essere stato raggirato da una sedicente scuola che aveva frequentato perché convinto di conseguire il diploma di operatore socio sanitario, in realtà falso. Dalle indagini dei Nas effettuate sull’organizzazione di oltre trenta corsi per i cosiddetti ‘Oss’, è emerso che in realtà le attività di formazione professionale avevano soltanto lo scopo di procurare vantaggi economici a chi le organizzava.




I corsi venivano gestiti attraverso una scuola professionale con sede ad Altomonte (Cosenza), la «Sud Europa», non accreditata alla Regione Calabria

Commenta tramite Facebook

Lascia una risposta