Prodi: nuove elezioni? Un suicidio quanti sarebbero rieletti?





Nessuna possibilità in vista di elezioni antipate, anche se «c’è sempre il suicidio nella storia dell’umanità». Così Romano Prodi a InBlu Radio, network delle radio cattoliche della Cei, rispondendo sui temi delle tensioni all’interno della maggioranza e sull’eventualità di aprire una crisi di governo. «Non vedo alcuna parte politica che, all’interno del governo, abbia interesse alle elezioni anticipate», ha raccontato, «soprattutto dopo il voto sul dimezzamento dei parlamentari. Quanti di questi hanno speranza di essere rieletti? Pochissimi».


Fonte Corriere della Sera

Commenta tramite Facebook

Lascia una risposta