Operai rientrano dalle ferie, tutti licenziati.

TREVISO – Tutti i dipendenti dell’impresa Andreola Costruzioni sono stati lasciati a casa. Da un giorno all’altro. I lavoratori erano stati informati dai titolari della storica azienda di costruzioni con sede a Bessica ad agosto, giusto prima di andare in ferie. «Abbiamo passato le ferie più brutte della nostra vita per non parlare delle notti insonni», spiegano un gruppo di ormai ex dipendenti. In tutto 24 i lavoratori lasciati a casa, di cui una decina impiegati negli uffici, gli altri operativi nei cantieri. La prima comunicazione è avvenuta il 3 agosto, quando è stato spiegato ai dipendenti che era già stata avviata la pratica di licenziamento collettivo. Poi, dal 3 agosto fino al 5 settembre i lavoratori sono andati “in ferie”. Al ritorno in azienda, il 5 settembre, è stata loro consegnata la lettera di licenziamento ufficiale, con cui Andreola ha confermato la decisione di cessare l’attività con personale dipendente. La scelta è stata spiegata durante un’assemblea a cui hanno partecipato i rappresentanti sindacali di Cgl, Cisl e Uil, che avevano preso parte anche a precedenti riunioni aziendali per trovare un accordo sul pagamento dei crediti spettanti ai lavoratori. Intanto, in paese, a Loria, si vocifera sulle trattative che dovrebbero essersi ormai concluse per la cessione dell’impresa Andreola.

Fonte il Gazzettino

Commenta tramite Facebook

Lascia una risposta